La Galleria

LO SPAZIO ESPOSITIVO

Ghetto Et Cetera

La galleria è composta da un’area di 45 metri quadrati con travi a vista e un’area più intima di circa 12 metri quadrati a cui si accede tramite due archi. Nella sala principale, una piccola rientranza del muro crea lo spazio perfetto per l’esposizione di un’opera particolarmente significativa o speciale. Le due vetrine e la porta d’ingresso si affacciano sul Campo del Ghetto Nuovo, proprio di fronte al nuovo ingresso del Museo Ebraico e accanto al Ponte che conduce alla rinomata Fondamenta degli Ormesini.

L’intero spazio espositivo è illuminato da faretti a led che possono essere ruotati per illuminare al meglio ogni opera esposta. Al centro dell’area espositiva è posizionato un grande tavolo in legno bianco levigato a mano che, oltre ad essere una sorta di isola che crea un percorso ideale per la fruizione della mostra, può ospitare cataloghi, libri, depliant, sculture e qualunque materiale venga messo a disposizione del pubblico. L’intero spazio espositivo viene sanificato regolarmente e l’ingresso è contingentato come previsto dalle attuali norme igienico sanitarie.

LA NOSTRA STORIA

22 anni di esperienza

Nel 1996 in questo spazio l’artista Donatella Bedello apre la Galleria d’arte Melori & Rosenberg, la prima galleria d’arte contemporanea del Ghetto Ebraico di Venezia. In 22 anni di attività ha esposto le opere di alcuni Artisti famosi a livello internazionale, Luigi Rocca, Lucia Sarto e Fabio Colussi per citarne solo tre, e ha presentato al pubblico una lunga serie di artisti più o meno emergenti; ha organizzato una lunga serie di mostre d’arte personali, sia in galleria che in altri luoghi della cultura, collaborando con Istituzioni e Fondazioni (Museo Ebraico, Chiesa di San Salvador, Scuola Grande di San Rocco a Venezia, Chiesa di Sant’Antonio Abate a Udine, Sala Civica Leonardo da Vinci a San Donà di Piave, Castello di Caccamo, Sicilia, Istituti di Cultura Italiana a Gerusalemme e Haifa in Israele, Museo dell’Orologio a Pesariis.

E ha organizzato ambiziose mostre collettive, As Time Goes By l’ultima in ordine cronologico, che ha coinvolto 30 artisti provenienti da tutto il mondo. Dopo 22 anni di onorata carriera e una breve pausa, l’anima artistica del luogo prepotente ritorna in questo nuovo progetto: Ghetto Et Cetera. La gestione è affidata alle cure di Alice Faga e Klaudia Marianna Biescszad, rispettivamente art director e junior gallery assistant, guidate dal direttivo artistico Livingstone – di cui fa parte Donatella – e allestisce e ospita mostre personali all’interno dello spazio in Ghetto ma soprattutto in questo spazio virtuale, consapevole dell’importanza di essere presenti e fruibili anche virtualmente.

IL LUOGO

Il Ghetto di Venezia

Il Ghetto di Venezia è stato il primo Ghetto Ebraico ad essere fondato in Europa nel 1516: il Governo della Repubblica decise che tutti i cittadini ebrei dovessero abitare in una sola zona della città. In questa zona sorgevano le fonderie, chiamate “geti” in dialetto veneziano – da qui il nome Ghetto utilizzato poi in tutto il mondo. Il Ghetto veniva chiuso durante la notte, mentre custodi di religione cristiana percorrevano in barca i canali circostanti per impedire eventuali sortite notturne: nacque così il primo vero ghetto d’Europa.

Il Ghetto Ebraico di Venezia è costituito dal Campo del Ghetto Nuovo, il Ghetto Vecchio e il Ghetto Novissimo.

Nel Campo del Ghetto Nuovo si trovano il Museo Ebraico, 2 Sinagoghe e il monumento alle vittime della Shoah. Nel Ghetto Vecchio si trovano 3 Sinagoghe.

Il Ghetto Novissimo è stato annesso per ultimo per far fronte all’incremento della popolazione, ed è caratterizzato da case altissime divise in piani più bassi della norma.

Vorresti essere a Venezia e venire in galleria a vedere la mostra in corso, ma sei in un’altra città e non riesci a raggiungerci?

Da oggi possiamo pianificare una video-visita: tramite una videochiamata potrai vedere le opere esposte e coglierne anche i dettagli grazie alle spiegazioni delle nostre guide, che saranno a disposizione anche per rispondere alle domande sia sui quadri sia sui nostri servizi. Disponibile tramite whatsapp, facetime e skype.

LO STAFF

Chi siamo

Donatella B. Melori CEO Staff Galleria

Donatella B. Melori

CEO

Nel 1996 ha aperto Melori & Rosenberg, la prima galleria d’arte contemporanea del Ghetto Ebraico di Venezia. Dopo 23 anni dedicati alla promozione di artisti italiani e stranieri, da due anni si concentra sulle sue opere.

Alice Faga Art Director Galleria

Alice Faga

Art Director

Dopo la laurea in lingue e letterature straniere, nel 2004 ha iniziato a lavorare nella Galleria di Donatella B. Melori. Insieme hanno organizzato numerose mostre collettive e personali sia in sede che in altre prestigiose location.

Klaudia M. Bieszczad Tirocinante Ghetto et cetera Art Galery

Klaudia M. Bieszczad

Junior Gallery Assistant

Dopo il diploma al liceo artistico, studia Pubblicità e Marketing presso l’Istituto universitario salesiano di Verona. Spinta dalla sua forte passione per l’arte, da novembre 2021 entra a far parte del team della nostra Galleria.