Infinito – mostra personale di Ari Erom

Infinito – mostra personale di Ari Erom

SI INAUGURA IL 4 SETTEMBRE 2022 ALLA GALLERIA D’ARTE CONTEMPORANEA GHETTO ET CETERA DI VENEZIA LA MOSTRA PERSONALE “INFINITO” DI ARI EROM

Da domenica 4 settembre 2022 sarà visitabile alla Galleria d’arte contemporanea Ghetto Et Cetera di Venezia (Campo del Ghetto novo 2919) e tramite videochiamata gratuita la mostra personale “Infinito” dell’artista francese Ari Erom, pittore, scultore e grafico, curata dall’arch. Marianna Accerboni.

La mostra sarà inaugurata in galleria domenica 4 settembre alle 12 alla presenza dell’artista con introduzione dell’arch. Marianna Accerboni. L’inaugurazione sarà visibile anche sul sito www.ghetto-etcetera.com.

Fino al 28 ottobre (orario: da domenica a venerdì 10 – 13 e 15-18, sabato 10 – 13, lunedì chiuso). 

Ho suggerito per l’intitolazione della mostra il concetto di Infinito – scrive la curatrice della mostra – perché poche volte capita d’incontrare un artista così poliedrico per quanto riguarda le tematiche e le tecniche impiegate e tale fatto suggerisce appunto una creatività che non ha limiti. Ma allo stesso tempo, subliminale alla sua arte, si snoda una forma di sottile coerenza che lega, come un fil rouge, il ritmo veloce, a volte quasi sincopato, del suo segno in tutte le sue luminose e brillanti produzioni. E la luce, che connota l’arte dei grandi, è un altro comun denominatore, assieme alla gioia di vivere, che caratterizza i suoi lavori, assieme anche a una gran sicurezza del tratto, del tocco pittorico e dell’abile dominio della terza dimensione, sia che esso si sviluppi nella bidimensionalità che nell’arte plastica.

Della sua attività, che lo porta a cimentarsi sia nel campo della pittura che in quello della scultura, nell’ambito della pubblicità e dei video d’artista, la mostra veneziana propone una sintesi della pittura, della grafica e della scultura, suoi campi d’azione principali.

Dotato di un’immaginazione molto brillante, in cui, a una sapienza grafica eccellente s’intreccia l’ineffabile capacità d’identificare e far coincidere i sogni con il reale, Erom procede nella sua arte apparentemente variegata, quasi al ritmo di una danza dalla valenza contemporanea, catturando e incidendo la luce attraverso intersezioni cromatiche che, come nel poliedrico “diamante” che rappresenta il logo della mostra, simbolizzano appunto l’Infinito e accanto a esso, molteplici suggestioni e possibilità concettuali d’interpretazione.

Come in un poliedrico microcosmo, Ari offre un saggio del suo procedere musicale quasi che la vita sia una misteriosa, dolce avventura da catturare, assaporare e interpretare ogni giorno con una nuova sorpresa: un artista che di primo acchito si può considerare figurativo, ma che già mentre inizia a stendere una figurazione, è già in volo verso altri lidi, lidi lontani, che lo portano a sperimentare molteplici linguaggi partendo dalle suggestioni, anche quotidiane, le più variegate.

Con calibrata fantasia Ari, classe 1973, dà vita, nella sua Parigi, dove vive e opera da sempre, a un mondo reale ma nel contempo fantastico ed è proprio sulle ali della fantasia che fonda la sua infinita ricerca, gioiosa e foriera di un messaggio positivo e brillante e soprattutto unico, apprezzato a livello internazionale.

L’ARTISTA

Ari Erom, nato nel 1973, è un pittore e scultore, amante dei colori e dei volumi.

I suoi lavori, a prima vista piacevoli, rivelano lo spirito di un artista dall’elegante insolenza.

Audaci o sfacciate, ma sempre espresse con delicatezza, le sue opere sono comunque

profondamente umane e universali.

L’occhio interiore di Ari Erom mette in discussione la condizione singolare e misteriosa di dualità in ognuno di noi attraverso la rappresentazione ricorrente di volti con un solo occhio.

Ari Erom è un iconoclasta che esprime e personifica i contorni di tutte le sue opere, una vasta galleria di personaggi e oggetti della vita, con uno sguardo diretto ed elevato, con tratti incisivi e precisi.

Attraverso una libertà esente da qualsiasi forma d’insegnamento che non sia quello della propria esperienza, Ari Erom utilizza le tecniche più diverse, come un artista appassionato la cui febbre guida la sua mano e permette alla tela, alla scultura, al disegno, di formare un mondo. Il suo mondo. Celebrando la vita in ogni sua opera.

Quando la velocità della mente alimenta quella della mano…

Clicca sul bottone qui sotto per vedere il video promo della mostra:

SABATO 8 OTTOBRE 2022: INCONTRA L’ARTISTA!

In occasione della Diciottesima Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione promossa da AMACI, siamo liete di invitarvi all’esclusivo Incontro con l’Artista francese Ari Erom.

Nella cornice della galleria allestita con le sue opere per la mostra personale Infinito, Ari Erom sarà presente e incontrerà i visitatori dalle 11 alle 12.30.

Il saxofonista Federico Dammacco accompagnerà l’evento.

 

Artista completo e dalle mille sfaccettature, Ari Erom è un pittore, scultore e grafico francese. Propone al pubblico alcune sculture in bronzo e una serie di ritratti femminili i cui lineamenti sicuri e i forti colori in stile Kandinsky attraggono al primo sguardo. Quando si scopre di alcuni una seconda chiave di lettura, ovvero la rappresentazione del punto di equilibrio tra due situazioni contrapposte, la magia si compie, e si viene travolti dalla sua gioia e voglia di vivere.

L’inaugurazione

Video di approfondimento sull’arte di Ari

Leave a Reply

Your email address will not be published.

tre × tre =